IL WEEKEND DELLE BOCCE MARCHIGIANE, TUTTI I RISULTATI

Pubblicato il da Notizie Sportive Potenza Picena

SERIE A, PAREGGI PER MONTESANTO E FOSSOMBRONE, SCONFITTO IL FONTESPINA.

SERIE A2, VINCONO CASTELFIDARDO E SPORTIVA CASTEL DI LAMA, PAREGGIA LA CIVITANOVESE, PERDONO LUCREZIA E VALLEFOGLIA.

CAMPIONATO FEMMINILE, SUCCESSI PER LUCREZIA E SPAZIO STELLE.

 

Giornata non del tutto fortunata per le squadre marchigiane della serie A di bocce. Soltanto il pareggio dell'Oikos Fossombone in trasferta a Perugia è da incasellare alla voce “buon risultato”. Non altrettanto si può dire per il pareggio casalingo della Pamperduto Montesanto contro la Kennedy Piazzolla (Napoli) visto che i potentini avevano assoluta necessità di vincere per sperare ancora nella salvezza. Sconfitta invece per il Fontespina sul campo della capolista del girone Possaccio (Verbania).

Nel girone 1, come detto, per il Montesanto era obbligatorio cercare i tre punti nel confronto diretto contro la Kennedy per accorciare le distanze in zona salvezza. La squadra di coach Giuseppe Petrelli non è però riuscita ad andare oltre il 4-4. Le cose si erano messe bene con i due set conquistati dalla squadra di Potenza Picena nella terna, ma nell'individuale Luca Petrelli non riusciva a tenere botta e perdeva entrambi i set contro l'avversario campano. I due match di coppia finivano con un set per parte con tanto rammarico per la Pamperduto per il secondo set dell'incontro in cui la coppia Maurizio Ascani-Luca Petrelli cedeva all'ultima boccia un parziale che avrebbe potuto consentire ai potentini di portare a casa tre punti importantissimi per la salvezza. Ora la situazione per la Pamperduto è complicatissima, con 5 punti di ritardo dalla posizione playout.

Nel girone 2 l'Oikos Fossombrone mantiene il terzo posto e dunque la posizione playoff dopo il 4-4 a Perugia sul campo dell'Aper Capocavallo. Partita equilibratissima con tutti gli incontri finiti con un set per parte tra le due squadre. In fin dei conti, visto il pareggio della Rubierese e la sconfitta del Fontespina (le dirette concorrenti del Fossombrone nella corsa ai playoff), per l'Oikos di coach Ansuini non si tratta affatto di un brutto risultato su un campo comunque difficile.

Come detto, nulla da fare per il Fontespina sul campo del Possaccio, squadra dominatrice del girone. I piemontesi si sono imposti 6-2 dominando i match di formazione e lasciando i due set soltanto nell'individuale in cui il marchigiano Sebastiano Barbieri ha fatto la voce grossa contro il piemontese Andreani a cui ha

sfilato entrambi i set in palio.

In serie A2 ottima giornata per la Cofer Metalli Marche Castelfidardo che vince il derby marchigiano contro il Lucrezia e si lancia al secondo posto della classifica. Nello stesso girone, pressoché disperata la situazione del Vallefoglia, ancora fermo a 0 punti dopo la sconfitta casalinga per 3-5 contro i modenesi della Rinascita.

Nell'altro girone grande vittoria per 6-2 della Sportiva Castel di Lama sugli umbri dell'Acquasparta e pareggio dal sapore amaro della Civitanovese ad Orbetello, visto che con una vittoria i rossoblu avrebbero potuto accorciare le distanze sulle due squadre che li precedono in classifica.

E' intanto iniziato anche il campionato italiano societario femminile a cui partecipano sei squadre marchigiane divise in due gironi da tre squadre ciascuna. Nel girone 3 successo del Lucrezia per 7-1 sull'Oikos Fossombrone (ha riposato la Civitanovese Fontespina). Nel girone 5 successo in trasferta per 5-3 dello Spazio Stelle Monsampolo sul Tolentino (ha riposato il Montegranaro).

 

STREPITOSI RISULTATI PER GLI ATLETI JUNIORES MARCHIGIANI

ROMA – Grandi prestazioni per i boccisti juniores marchigiani impegnati domenica 11 aprile a Roma nella gara del Circuito Prestige As Group organizzata dalla bocciofila Boville.

Nella gara under 15 il successo è andato a Federico Manuelli (Metaurense) che in finale ha sconfitto 10-5 il salentino Luciano Giaquinto (Tricase).

Nella gara under 18 marchigiani sui gradini più bassi del podio con il secondo posto di Riccardo Campanelli (San Cristoforo Fano) e il terzo di Lorenzo Lucarelli (Lucrezia). Entrambi si sono dovuti arrendere all'emiliano Alex Incerti (Rubierese).

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post