I LUPI DEL SAN VICINO MOSCOSI C5 - LA FENICE POTENZA PICENA 5-3 CAMPIONATO MASCHILE

Pubblicato il da notiziesportive

stemma Fenice

stemma Fenice

CENTRO SPORTIVO ITALIANO
COMITATO PROVINCIALE DI MACERATA
“OPEN” Calcio a 5 MASCHILE
SERIE B, GIRONE “ARANCIO” \ 1^ GIORNATA
“PalaBOCCIOFILA”, FRONTALE di APIRO

I LUPI DEL SAN VICINO MOSCOSI C5 - LA FENICE POTENZA PICENA 5-3

I LUPI DEL SAN VICINO: Fabrizio Ciattaglia (gk, n°12), Nunzio Lancioni (K-n°2), Franco Pallotta (n°4), Marco Pesaresi (n°6), Giorgio Coppari (n°7), Mirko Penna (n°8), Mirko Palmieri (n°9), Samuele Cirioni (n°10), Andrea Bruni (n°13), Andrea Tomassetti (gk, n°1). All.: Mirko Tobaldi. 
LA FENICE: Iskander Barboura (gk, n°12), Massimo Fratini (n°2), Danny Luciani (n°3), Paolo Spernanzoni (n°4), Marco Ciampichini (n°5), Alessandro Bocci (n°6), Davide Santangelo (K-n°7), Dimitri Marcelletti (n°8), Lorenzo Zucchetta (n°9), Sasha Tirabassi (n°10), Paolo Moschettoni (n°11), Maurizio Starnoni (gk, n°18). All.: Massimo Gironelli.
Arbitro: Mauro Capaldi (S. Severino Marche). 
Reti: 12° [1-0] Marco Pesaresi (LSV), 26° p.t. [2-0] Giorgio Coppari (LSV), 29° [3-0] Marco Pesaresi (LSV), 30° [3-1] Marco Ciampichini (LFPP), 33° [3-2] Danny Luciani (LFPP), 35° e 40° [4-2 \ 5-2] Mirko Palmieri (LSV), 44°-da rimessa laterale. [5-3] Paolo Moschettoni (LFPP).
NOTE: Primo tempo 2-0. Spettatori 10.

FRONTALE di APIRO: Esordio amaro per La Fenice “azzurra” nel bell’impianto della frazione di Apiro. I “Lupi” si sono dimostrati tali, tenaci e letali! Tenaci quando hanno dovuto arginare gli impulsi d’attacco ospiti (sugli scudi il portiere Ciattaglia, davvero una saracinesca), letali quando c’è stato di trasformare in oro colato (leggi goals), le occasioni create. La Fenice ha molto peccato in fase difensiva in occasione delle due reti iniziali dei lupi, sempre smarcati all’estrema sinistra. Poi non buono davvero il posizionamento nella punizione che ha fruttato il 4-2 che ha tarpato le ali alla veemente rimonta neroceleste, prendente corpo con le belle fiondate dalla distanza di Ciampichini e Luciani. Di buono e non è poco, c’è stata una costante circolazione e pressione che ha distillato la possibilità di moltissimi tiri a rete, ma la percentuale realizzativa è stata troppo bassa (la terza marcatura è venuta sull’unica disattenzione di Ciattaglia su laterale battuto da Moschettoni), ed ha costituito la sentenza del “pollice verso” sinonimo di ko. Lavorando sui lati positivi e migliorando i negativi, le soddisfazioni arriveranno.

squadra maschile Fenice calcio a 5 Serie B

squadra maschile Fenice calcio a 5 Serie B

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post